mercoledì 21 gennaio 2009

L'IPPICA MARCHIGIANA TORNA A TROTTARE

L'IPPICA MARCHIGIANA TORNA A TROTTARE

MARCHE (ITALIA) - L’ippica marchigiana non fa pause solo qualche giorno di calma all’inizio del nuovo anno e poi si sono riaccese le luci sulle piste, per riscaldare e illuminare lo sport più antico del mondo: le corse ippiche. I cavalli hanno avuto pochissimi giorni di pausa, e poi sono ripartiti gli allenamenti quotidiani in pista per prepararsi agli appuntamenti agonistici di gennaio 2009. L’ippodromo San Paolo di Montegiorgio è stato l’ultimo a chiudere e il primo a ripartire in questo 2009.

Per l’ippodromo Mori di Civitanova Marche, l’ultima bozza del calendario delle corse di quest’anno “partorita” dai tecnici dell'Unire prevede che le giornate di corse ordinarie all'ippodromo marchigiano crollino dalle sei dello scorso anno a due, con un taglio secco del 67 per cento. Se Civitanova dovesse sparire l’Unire si troverebbe in difficoltà in luglio ed agosto a proporre al pubblico delle agenzie un numero sufficiente di convegni in questa delicata fascia oraria

L’ippodromo Martini di Corridonia è ancora in riposo pronto ad accendere le sue luci più belle a marzo, in cui sono previsti i primi due appuntamenti targati 2009. Ovvero lunedì 2 e 9 marzo, due giornate di corse al galoppo pomeridiane, che come è nello stile del Martini, attireranno numerosi cavalli e molto pubblico sugli spalti, specialmente se ci sarà anche il sole. E poi la stagione 2009 proseguirà senza soluzione di continuità fino alla fine dell’anno

Sono senza sosta le corse al trotto dell’Ippodromo San Paolo di Montegiorgio, che continua ad offrire due giornate di corse settimanali con inizio alle ore 11, in attesa del grande inizio della stagione primaverile che partirà la prima settimana di Febbraio. Domenica sono andate in scena sei corse di buon livello intitolate ai grandi personaggi della filosofia antica come : Platone, Seneca, Parmenide, Socrate, Democrito e Aristotele. Il premio dedicato al filoso Platone è stato vinto da Mascerna Mo della scuderia Mori con in sulky Ermanno Mori Jr.. Il premio Seneca se lo è aggiudicato Lexington Fior che ha percorso 1660 metri in 1’.17’’.9. La terza corsa è stata appannaggio di Francis Code guidato dall’abile driver locale Paolo Valentini, che salirà sul podio più alto anche nella sesta corsa in sulky sulla giovane Mrs.Gar, una puledra di belle speranze che vanta la paternità raffinata di Varenne. Il premio Socrate se lo è aggiudicato Egoista Lod, davanti a Diablo Blue e Fox Trio, una tris che ha fruttato 1.182,71€. Nel premio Democrito Guizzo Op batte Elvis Treb, seguito da Indianapolis Trio.

Per gli amanti delle corse al trotto il prossimo appuntamento in Val di Tenna è prevista per giovedì 22, domenica 25 e giovedì29 gennaio.
Posta un commento